Contenuto principale

Messaggio di avviso

logo pon 14 20 400

Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020. Avviso Prot. AOODGEFID/3781 del 05/04/2017 “Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro”. Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE). Obiettivo Specifico 10.6 Qualificazione dell’offerta di istruzione e formazione Tecnica e Professionale - Azione 10.6.6
Obiettivo Specifico 10.2 Miglioramento delle competenze chiave degli allievi- Azione 10.2.5

Modulo 1 Freelance worker: un tecnico dei servizi agrituristici

Struttura del modulo:

La sezione dell’istituto professionale della nostra istituzione scolastica comprende due indirizzi di cui uno dedicato ai servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera e un ulteriore per l’agricoltura e lo sviluppo rurale.

Questo connubio è in grado di favorire lo sviluppo delle attività economiche presenti nel territorio; è sufficiente porre il focus sul fatto che negli ultimi dieci anni la zona della Planargia ha visto moltiplicarsi esponenzialmente le aziende agrituristiche.

La legislazione sulla gestione degli agriturismi attualmente in vigore, richiede figure specializzate nel settore dell’agricoltura e in quello turistico evidenziando una necessità impellente, poiché ad oggi non sono presenti indirizzi di studi specializzati in questo tipo di formazione professionale.

Questo progetto intende fornire alle aziende agrituristiche del territorio figure specializzate nell’avvio, gestione e controllo della qualità dei beni e servizi forniti da questo tipo di strutture.

Gli studenti saranno guidati in un percorso di realizzazione di attività pratiche inerenti lo sviluppo dell’agricoltura e l’allevamento, con particolari riferimenti allo sviluppo sostenibile; dovranno inoltre essere in grado di metter in pratica un piano di sviluppo turistico-ristorativo legato all’amministrazione degli alloggi e della ristorazione tipica: questi servizi saranno messi a disposizione delle aziende territoriali.

Obiettivi didattico-formativi:

Nell’ottica della valorizzazione delle risorse naturali e culturali per il rilancio dell’economia turistica locale, tutto il processo formativo ha come obiettivo quello di sviluppare competenze specifiche, trasversali e relazionali, che portino a definire la professionalità degli operatori, competenze assolutamente spendibili anche in altri contesti lavorativi e sociali. i risultati saranno quindi strettamente messi in relazione con gli obiettivi del progetto: qualificazione di giovani disoccupati o inoccupati, miglioramento di competenze specialistiche, inserimento occupazionale dei beneficiari dell’intervento.

quest’ultimo, rappresenta senza dubbio l’obiettivo principale dell’iniziativa, sarà incentivato in differenti maniere ed attraverso tutte le azioni progettuali, le quali saranno strutturate in modo da affiancare in maniera continua ed individuale i singoli allievi, affinché non solo per ognuno di loro sia più scorrevole il percorso, ma inoltre l’obiettivo progettuale possa diventare obiettivo comune, condiviso da tutti.

Contenuti

L’operatore agrituristico, in particolare nel ruolo di consulente libero professionista dovrà:

avere conoscenze in merito: leggi quadro del settore e regionale; aspetti burocratici ed amministrativi per l’avvio dell’attività; obblighi fiscali; norme di polizia, urbanistiche, sanitarie, antincendio, sicurezza e nozioni elementari di pronto soccorso; informatica e servizi all’azienda; tecnica turistica applicata all’agriturismo; cucina tipica del territorio; itinerari e percorsi agrituristici; contratto del lavoro e principali normative regolanti il rapporto di lavoro; tutela dell’ambiente e delle risorse naturali; servizi naturalistici e didattici; servizi turistici; ristorazione; trasformazione e vendita dei prodotti; trasporti e viabilità; conoscenza lingue straniere e mezzi multimediali.

  • gestire tutte le procedure burocratiche amministrative per l’avvio dell’attività, e

inoltre: gestire la contabilità aziendale; allestire nel migliore modo possibile la ricettività; ideare attività integrative e di animazione.

L’operatore agrituristico dovrà essere in grado di gestire un’azienda agrituristica fornendo un supporto tecnico e organizzativo, mettendo a disposizione le proprie competenze culturali specifiche, individuando le risorse umane interne ed esterne al

sistema che permettono la realizzazione di programmi di sviluppo; inoltre, gestire i rapporti interpersonali aziendali e non, e prevedere l’evoluzione del proprio ruolo professionale.

Metodologie:

Sarà opportuno dare spazio alla creatività spontanea degli studenti che dovranno essere catapultati nella realtà operativa attuale, cercando di trovare il giusto bilanciamento tra studio e realtà aziendale moderna.

Sarà determinante effettuare ricerche sul web, visite guidate e il confronto con le realtà locali, anche attraverso interviste documentate e l'uso dei social network.

Il confronto con i docenti e con gli stessi studenti in un contesto di peer education sarà fondamentale per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Risultati attesi:

L’attività didattica a supporto della formazione diretta prevede un approccio integrato al percorso formativo, quale:

  1. Sensibilizzazione: verranno organizzati momenti di sensibilizzazione sulle tematiche corsuali al fine di orientare e coinvolgere i destinatari per un proseguo corsuale positivo.
  2. Orientamento: sostegno nella scelta di un ulteriore percorso di apprendimento, nell’acquisizione di competenze per la ricerca attiva del lavoro, nella rimotivazione, nella ricostruzione del bagaglio delle competenze e nella definizione di un progetto professionale.
  3. Formazione: docenza d’aula; esercitazioni pratiche e simulazioni (50% dell’intero percorso formativo, di cui è parte il percorso di stage); visite di studio.
  4. Accompagnamento: azioni specifiche previste: accompagnamento per la crescita professionale e personale parallelamente all’attività formativa; sostegno per favorire i processi di apprendimento in soggetti che mostrano particolari difficoltà nel seguire le attività formative.
  5. Stage formativo: potrà essere svolto direttamente in impresa o in aula attraverso “Imprese Simulate”.

Modalità di verifica e valutazione:

Il coinvolgimento degli studenti all'interno di un gruppo di lavoro sarà il primo elemento oggetto di valutazione. La capacità di analisi, selezione, monitoraggio delle attività, inclusa l'autonomia nell'assegnazione dei compiti, elemento da tenere in considerazione in un contesto di valutazione autentica. Si prevede di realizzare una rubrica valutativa che tenga conto degli elementi sopra citati e che questa sia realizzata insieme agli studenti che dovranno suggerire quali punti attribuire a ciascun elemento.