Contenuto principale

Messaggio di avviso

Modulo: Potenziamento delle competenze di base
Titolo: Italiano...a teatro
 
Il modulo mira al potenziamento delle competenze di base relativamente agli ambiti linguistico-espressivi e si rivolge agli allievi che hanno manifestato lacune disciplinari di ostacolo per il proseguimento con profitto del percorso di studi, allievi demotivati a rischio abbandono scolastico,allievi con problemi relazionali.
Nello specifico, tale percorso prevede il perseguimento degli obiettivi sopra citati mediante la modalità laboratoriale del teatro che verrà utilizzato come strumento comunicativo ed emancipativo per educare gli alunni alla comunicazione, alla socializzazione, all’apprendimento di nozioni e per stimolare i rapporti interpersonali tra coetanei. Attraverso la tecnica della drammatizzazione si promuove la possibilità di creare un’occasione di incontro con un testo della letteratura classica latina, una modalità nuova di comprendere, di conoscere, esprimersi e comunicare.
Il modulo prevedrà una prima fase di lettura: gli allievi, a gruppi di cinque, procederanno nella lettura di una delle quattro commedie plautine selezionate, guidati dalla docente curricolare. Gli stessi, guidati dal docente tutor, procederanno poi alla produzione di un testo narrativo che riassuma la storia sintetizzandola, focalizzando l’attenzione sulle scene portanti della vicenda narrata. In una seconda fase di scrittura, gli allievi tradurranno il testo narrativo espositivo, ridefinendone la struttura e generando pertanto il copione teatrale che si andrà poi a rappresentare sotto la guida di un esperto esterno, avendo cura di attualizzarne i contenuti e le modalità espressive. L’esit o finale delle predette attività sarà una manifestazione teatrale che coinvolgerà non solo le diverse comunità locali, ma anche che gli anziani ospiti della Casa di Riposo e i disabili del Cottolengo di Bosa, assolvendo altresì ad una funzione di inclusività.

 

 

Il Progetto PON contro la dispersione scolastica, relativamente al modulo

 

ITALIANO… A TEATRO”, ha visto coinvolta la classe II^L del corso Alberghiero e, proponendosi quale modalità alternativa alla lezione tradizionale , finalizzata al recupero delle competenze di base linguistico-espressive, ha attuato un percorso secondo la modalità del laboratorio teatrale. Attività, questa, che si è svolta in classe nelle sue due prime fasi, in orario extrascolastico nell’ultima,interessando un arco temporale compreso tra i mesi dicembre/maggio.

Articolazione delle attività:      

FASE 1 (a cura della tutor)                                      

  • Il testo teatrale : origine ed evoluzione.
  • Struttura del testo teatrale : il copione.
  • Differenza tra commedia e tragedia.
  • Breve presentazione dell’autore ( Plauto).
  • Lettura copione teatrale ( con attribuzione dei personaggi ai singoli   allievi).

     FASE 2 (a cura della tutor)

                   LAVORO DI GRUPPO ( n° 2 gruppi)

  • Ri-scrittura della trama della commedia con apporti personali e   attualizzazione della stessa.
  • Ri-scrittura del copione della commedia con apporti personali e attualizzazione dello stesso.
  • Lettura dei lavori di gruppo e stesura di un unico elaborato finale (trama e copione ), da consegnare alla     Compagnia teatrale.

   FASE 3 (a cura dell’esperto esterno) 30 h.

  • Giochi teatrali:  

-          conoscere il gruppo

-          conoscere e guidare la propria voce

-          conoscere il proprio corpo

-          conoscere le proprie emozioni

-          Giochi sulla fiducia

  • Esercitazioni nell’ambito linguistico-espressivo:

-          Esercizi sulla lettura

-          Esercizi sulle parole

-          Esercizi sul monologo

-          Esercizi d improvvisazione

-          Esercizi di lettura interpretative

  • Conoscenza e ricostruzione del testo:

-          Conoscenza del testo teatrale “Aulularia”

-          Costruzione del canovaccio

-          Costruzione del copione

  • Predisposizione allestimento scenico e rappresentazione finale:

             -   Scelta musiche, luci, scenografia

-          Attribuzione ruoli

-          Prove di recitazione

-          Prove generali

-          Saggio finale

Il bilancio di dette attività , significativo sul piano relazionale ed emozionale, ha consentito, oltre al perseguimento di risultati sul piano della gestione del proprio corpo, della propria voce,dei propri sentimenti ed emozioni, anche quello di obiettivi prettamente didattici proposti, secondo lo spirito primario del Progetto,sebbene in misura differente a seconda dei soggetti: acquisizione di una maggiore capacità di lettura interpretativa, conoscenza di un lessico piu’variegato, sviluppo delle competenze di scrittura creativa, attualizzazione di testi appartenenti al passato, maggiore capacità di improvvisazione e di conduzione di un discorso, autonomia e maturità nell’espletamento del proprio ruolo all’interno del gruppo, inclusione degli allievi con difficoltà relazionali all’interno dello stesso.  

 
italiano a teatro 1